La sabbia sommersa del Borgo di Chiaia. La Real Villa e la chiesa di Santa Maria in Portico.

Parafrasando le parole di Benedetto Croce, proviamo per un attimo a sommergere nelle acque marine via Caracciolo e buona parte della Villa Comunale; liberiamo la restante zona da piante, fontane e selciato, restituendole un aspetto tra il campestre e il marino; immaginiamo poi una plagia/spiaggia -che motivi linguistico-dialettali trasformeranno in “Chiaia”- su cui sono arenate le barche ed asciugate le reti dei pescatori; ancora, alla linea fitta dei palazzi disposti lungo la Riviera sostituiamone una molto più scarna con poche case e molti giardini; infine, risolleviamo dalle onde del mare l’isolotto e la chiesa di San Leonardo.
Probabilmente era così che si presentava il borgo di Chiaia -sviluppatosi al di fuori del perimetro urbano- allorché nella prima metà del ‘600 fu fondata la chiesa di Santa Maria in Portico, disposta lungo uno dei tracciati della via Puteolana: un antico itinerario che, attraversando la Porta di Chiaia o Porta Romana (un tempo collocata presso l’attuale via Santa Caterina), passando per le odierne via Santa Teresa, slargo dell’Ascensione, calata Santa Maria in Portico, proseguiva per la strada litoranea e conduceva a Pozzuoli fino a giungere alla città di Roma.
Una chiesa, la cui facciata prospetta scenograficamente sul mare, e che al suo interno custodisce la storia dell’immagine miracolosa della Vergine, legata in qualche modo alla fondatrice della chiesa, la duchessa Felice Maria Orsini; si aggiunga, poi, il più antico complesso presepiale costituito da figure a grandezza umana in manichini lignei articolabili con le teste in “tela-plastica” realizzato da Pietro Ceraso nel 1647.
Il tutto, in un trionfo di stucchi, maioliche, piperno, marmi policromi.
Diversa, la configurazione del litorale sul finire del secolo quando nel 1697 il viceré duca di Medinacoeli diede disposizioni per piantare un doppio filare di alberi abbellito da tredici fontane, indirizzando lungo la Riviera una prima idea di passeggiata. Era il primo nucleo della Real Villa.
Nel 1778-80 l’intero viale fu convertito in un vero e proprio passeggio, il “real” passeggio, per volontà di Ferdinando IV di Borbone e per opera di Carlo Vanvitelli, figlio del più noto Luigi: la Villa si configurava, così, come uno spazio offerto alla città destinato allo svago, dove si poteva passeggiare e ascoltare musica ad un passo dal mare: finalmente Napoli aveva le sue Tuileries!.

cosa vedremo: chiesa di Santa Maria in Portico; Villa Comunale; Colonna spezzata.

 Sabato 13 maggio ore 10.15

Appuntamento: Chiesa di Santa Maria in Portico, ore 10.15

Quota sociale: 8 euro

Durata: 120 minuti circa

Guida: Marianna

INFO E PRENOTAZIONI

Il tempo stabilito per l’accoglienza e le pratiche associative è di 15 minuti. L’itinerario avrà inizio tassativamente subito dopo, grazie a tutti i soci per la collaborazione alla buona riuscita delle attività.

NOTA BENE: Le visite sono dedicate ESCLUSIVAMENTE AI SOCI LOCUS ISTE.

Ancora non sei un nostro socio? Puoi associarti gratuitamente in modo facile e veloce compilando il modulo on line: CLICCA QUI. Sarai il benvenuto!

COME PRENOTARSI ALLE VISITE?

Per partecipare alle visite in calendario la prenotazione è OBBLIGATORIA e deve avvenire ENTRO E NON OLTRE LE ORE 19.00 DEL GIORNO CHE PRECEDE LA VISITA ed esclusivamenteATTRAVERSO I SEGUENTI MODI:

– CONTATTO TELEFONICO:

Telefona alla Segreteria locus iste +39/3472374210 per richiedere informazioni e prenotare la tua partecipazione (ATTENZIONE: NON INVIARE SMS, MESSAGGI IN SEGRETERIA, MESSAGGI WHATSAPP. Non sono ritenuti validi ai fini della prenotazione e non avranno risposta).

 INVIANDO UNA MAIL:

Scrivi all’indirizzo di posta elettronica locusisteinfo@gmail.com, indicando sempre il NUMERO DEI PARTECIPANTI e UN RECAPITO TELEFONICO per essere ricontatti e aggiornati di qualsiasi informazione inerente la visita.

– COMPILANDO IL MODULO DI PRENOTAZIONE ONLINE:

È facile, veloce e ti permette di specificare anche il numero di persone: CLICCA QUI PER APRIRLO 

Ricorda bene: non verranno prese in considerazione le prenotazioni avvenute dopo l’orario stabilito e nei modi diversi da quelli indicati.

Ti aspettiamo!

 

Annunci

Vuoi saperne di più, dirci cosa ne pensi o richiedere info? Scrivici un commento qui sotto:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: