La chiesa di Santa Teresa e la chiesa dell’Ascensione. La sabbia nascosta del borgo di Chiaia.

locandina-chiaiaNon è un caso se, tra la seconda metà del ‘500 e la prima metà del ‘600, Napoli è considerata la vera capitale della Controriforma, intervento promosso dalla Chiesa, attraverso il Concilio di Trento, per far fronte al dilagare della riforma protestante.

Raccontarvi la storia della chiesa di Santa Teresa a Chiaia e la chiesa dell’Ascensione a Chiaia, vere protagoniste di questa visita guidata, vuol dire poter soffermarsi sull’importanza degli ordini religiosi che, in epoca Controriformistica, trovano nella città partenopea una fertile attuazione dei dettami della Chiesa; vuol dire poter ammirare, ancora tutt’oggi, l’operato artistico di alcune delle personalità più influenti di quell’epoca: lo scultore bergamasco Cosimo Fanzago e il pittore napoletano Luca Giordano, protagonisti indiscussi della cultura barocca napoletana.

Ma dov’è che ci troviamo?

Parafrasando le parole di Benedetto Croce, proviamo per un attimo a sommergere nelle acque del mare via Caracciolo e buona parte della villa Comunale; immaginiamo la restante parte con orti sparsi qua e là e una plagia/spiaggia (che il dialetto napoletano trasformerà poi in “Chiaia”) su cui sono arenate le barche ed asciugate le reti dei pescatori; ancora, alla linea fitta dei palazzi disposti lungo la Riviera sostituiamone una molto più scarna con poche case e molti giardini.

Continuando questo viaggio nel tempo, spostiamoci ora verso la zona interna, più precisamente all’altezza dell’imbocco di via Filangieri: si scorge una porta, simile alle altre disposte lungo il perimetro delle mura della città.

E’ la Porta di Chiaia o Porta Romana da cui ha inizio l’antico itinerario della via Puteolana che, attraverso le attuali via Santa Teresa, lo slargo dell’Ascensione, la calata Santa Maria in Portico e proseguendo per la strada litoranea, conduce a Pozzuoli fino a giungere alla città di Roma.

Ecco, allora, come doveva rivelarsi il borgo di Chiaia, allorché videro la fondazione  nella prima metà del ‘600 la chiesa di Santa Teresa e la chiesa dell’Ascensione, disposte nel cuore di tal borgo e più precisamente lungo il tracciato della via Puteolana; ed ecco come l’epiteto “a Chiaia”, che si salda indissolubilmente al nome di entrambe, ricorda con forza l’arcano dialogo con la spiaggia, ormai irrevocabilmente scomparso.

Appuntamento:presso la chiesa di Santa Teresa a Chiaia, via Vittoria Colonna,22 ore 10.15

Contributo organizzativo: 8 euro

Durata: 120 minuti circa

Guida: Marianna

Il tempo stabilito per l’accoglienza e le pratiche associative è di 15 minuti. L’itinerario avrà inizio tassativamente subito dopo, grazie a tutti i soci per la collaborazione alla buona riuscita delle attività.

Come raggiungere il luogo dell’appuntamento?  

Dalla Stazione centrale
Metro Linea 2: 
Fermata Piazza Amedeo

Dal Vomero

Funicolare Chiaia: fermata Parco Margherita

Proseguire per via Vittoria Colonna per circa 200 metri fino alla scalone della Chiesa di Santa Teresa (prima tappa della visita)

NOTA BENE: Le visite sono dedicate ESCLUSIVAMENTE AI SOCI LOCUS ISTE.
Ancora non sei un nostro socio? Puoi associarti gratuitamente in modo facile e veloce compilando il modulo on line: CLICCA QUI. Sarai il benvenuto!

COME PRENOTARSI ALLE VISITE?

Per partecipare alle visite in calendario la prenotazione E’ OBBLIGATORIA e deve avvenire ENTRO E NON OLTRE LE ORE 19.00 DEL GIORNO CHE PRECEDE LA VISITA edesclusivamente ATTRAVERSO I SEGUENTI MODI:

  • CONTATTO TELEFONICO:

Telefona alla Segreteria locus iste +39/3472374210 per richiedere informazioni e prenotare la tua partecipazione (ATTENZIONE: NON INVIARE SMS, MESSAGGI IN SEGRETERIA, MESSAGGI WHATSAPP. Non sono ritenuti validi ai fini della prenotazione e non avranno risposta).

  • INVIANDO UNA MAIL:

Scrivi all’indirizzo di posta elettronica locusisteinfo@gmail.com, indicando sempre il NUMERO DEI PARTECIPANTI e UN RECAPITO TELEFONICO per essere ricontatti e aggiornati di qualsiasi informazione inerente la visita.

– COMPILANDO IL MODULO DI PRENOTAZIONE ONLINE:

E’ facile, veloce e ti permette di specificare anche il numero di persone: CLICCA QUI PER APRIRLO 

Ricorda bene: non verranno prese in considerazione le prenotazioni avvenute dopo l’orario stabilito e nei modi diversi da quelli indicati.

Ti aspettiamo!


Seguici sulla Pagina Facebook

.

Annunci

Vuoi saperne di più, dirci cosa ne pensi o richiedere info? Scrivici un commento qui sotto:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: