Baciata dalla luna. Una notte alla Certosa di San Martino.

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2017 il Museo della Certosa di San Martino effettuerà un’apertura speciale.

Il giorno 23 settembre con solo 1 euro sarà possibile accedere alla Certosa di San Martino e alle sue sezioni museali in orario notturno. Avremo dunque modo di godere della intensa spiritualità dell’antico monastero a lume di candela.
La Certosa di San Martino fu fondata nel medioevo sotto il regno di re Roberto il Saggio da suo figlio Carlo di Calabria, il principe che non divenne mai re. Dal 1325 essa fu la casa terrena dei monaci certosini, dediti ad una rigorosa e desiderata clausura, scandita dal ritmo delle preghiere e dalle note del canto notturno dei padri certosini.

Celebrato sin dal Seicento da visitatori illustri per i meravigliosi scorci sul golfo partenopeo, il luogo si offre nell’inedita versione lunare, una circostanza che ci consentirà di raccontare al meglio la profonda spiritualità dell’Ordine che ebbe la sua dimora nel gioiello barocco di Napoli.

Rivivendo i luoghi della spiritualità certosina, dallo splendido Coro dei Padri alla Sala del Capitolo, dalla spettacolare Sagrestia sino al Chiostro Grande alla Farmacia e agli ambienti raffinatissimi dell’appartamento privato del Priore,  avremo modo di ammirare la mostra Il cammino delle Certose  – I percorsi dell’anima “incentrata su opere del Sei e del Settecento che prendono spunto dal tema biblico di Giuditta e Oloferne, a partire dall’affresco di Luca Giordano nella Cappella del Tesoro. Per l’occasione saranno esposti, per la prima volta, i disegni preparatori provenienti dagli Uffizi di Firenze. Le opere seicentesche, da Carlo Saraceni a Jacopo Ligozzi, dialogheranno lungo tutto il percorso espositivo con i maestri del contemporaneo, da Lucio Fontana a Alberto Burri, da Luca Maria Patella a Anish Kapoor, da Louise Bourgeois a Giacinto Cerone e Paolo Mussat Sartor.Una narrazione che si interroga sulla violenza sul corpo e sulla materia e sul il riscatto del mezzo artistico, il destino di umana sofferenza e la ribellione” coronata dalla intensa Giuditta che decapita Oloferne di Artemisa Gentileschi.

Una vera e propria quadreria museale in cui si affacciano Guido Reni, Massimo Stanzione, Battistello Caracciolo, e la Cappella del Tesoro Nuovo, con l’ultimo immenso capolavoro barocco di Luca Giordano, dipinto secondo i cronisti dell’epoca in un solo giorno in età avanzata e culmine del nostro percorso verso il Trionfo di Giuditta. Il passo è breve per rievocare le abitudini dei monaci di clausura nell’incomparabile Chiostro Grande circondato dalle celle in cui i padri certosini vivevano e lavoravano e impreziosito dal cimiterino con i “teschi coronati”, creazione originale e tutta barocca di Cosimo Fanzago.

Al termine della visita, alle ore 21.00,  NAPOLI CANTA LA SUA STORIA. Concerto per voce, chitarra e mandolino di Angelo Vacca e Fulvio de Innocentiis (Chiostro dei Procuratori).

Sabato 23 settembre ore 19.30

Appuntamento: Piazzale San Martino presso l’ingresso del Museo Nazionale di San Martino

Guida: Pamela

Contributo organizzativo: 8 euro + 1 euro ticket ingresso museo di San Martino

 

NOTA BENE: Le visite sono dedicate ESCLUSIVAMENTE AI SOCI LOCUS ISTE.
Ancora non sei un nostro socio? Puoi associarti gratuitamente in modo facile e veloce compilando il modulo on line: CLICCA QUI

Come prenotarsi per la visita?

Per motivi organizzativi LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA e deve avvenire ENTRO E NON OLTRE LE ORE 19.00 DEL GIORNO CHE PRECEDE LA VISITA ed esclusivamente ATTRAVERSO I SEGUENTI MODI:

– CONTATTO TELEFONICO:
Telefona alla Segreteria locus iste +39/3472374210 per richiedere informazioni e prenotare la tua partecipazione (ATTENZIONE: NON INVIARE SMS, MESSAGGI IN SEGRETERIA, MESSAGGI WHATSAPP. Non sono ritenuti validi ai fini della prenotazione e non avranno risposta);

 INVIANDO UNA MAIL:
Scrivi all’indirizzo di posta elettronica locusisteinfo@gmail.com, indicando sempre il NUMERO DEI PARTECIPANTI ed UN RECAPITO TELEFONICO per essere ricontatti e aggiornati di qualsiasi informazione inerente la visita;

– COMPILANDO IL MODULO DI PRENOTAZIONE ONLINE:
E’ facile, veloce e ti permette di specificare anche il numero di persone: CLICCA QUI

NON VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE LE PRENOTAZIONI AVVENUTE DOPO L’ORARIO STABILITO E NEI MODI DIVERSI DA QUELLI SU INDICATI.

Ti aspettiamo!


 

Seguici su Facebook e taggaci su Instagram

Annunci

Vuoi saperne di più, dirci cosa ne pensi o richiedere info? Scrivici un commento qui sotto:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: